Bioagriturismo Olistico Valtidone Verde

Bioagriturismo Olistico Valtidone Verde

Una casa appena fuori Milano con un po’ di giardino: era questa la ricerca di partenza. In realtà, l’agriturismo Valtidone Verde è un po’ più che “appena fuori Milano”: non che SP412 non sia comodissima in tutte le stagioni, oltre che scorrevole e panoramica, ma serve una buona oretta per raggiungere questo posto incantevole dell’Alta Valle, versante pavese, a partire dal capoluogo lombardo.
Quanto al “guardino” poi… sono 8 ettari: 3 a bosco, altrettanti a orto e seminativo e 2 a frutteto (fragole e ciliegie in particolare).

Ma partiamo dall’inizio, quando Ludmilla Wolf è ancora bambina e vive Milano; i suoi genitori, nella ricerca appunto di una villa alle porte della città, conoscono la Val Tidone e si lasciano affascinare. L’acquisto è impegnativo: un vecchio casale nel comune di Zavattarello che, nel tempo è stato ristrutturano completamente, anche per la parte relativa al riscaldamento, in modo da renderlo totalmente pulito e autonomo.
La struttura, dotata da subito di camere indipendenti per poter ospitare, per anni è stata comunque solo la casa di campagna.
Fino a che, negli anni in cui Ludmilla era all’Università, la mamma si è trasferita definitivamente: l’azienda agricola, biologica fin dagli anni Ottanta (una delle primissime bio in zona), è diventata anche agriturismo, con camere e ristorazione.

Insomma, una bella soddisfazione ma anche un grande impegno. Tanto che, per anni, Ludmilla – poi con il marito – hanno trascorso in Val Tidone ogni week-end per aiutare.

Arriva però il 2009: anno in cui vari cambiamenti sono in atto e si combinano in una svolta nella vita della famiglia.
Intanto c’è il lavoro di Ludmilla: la multinazionale con cui collaborava da anni con grande passione sta per essere venduta e la nuova situazione si prospettava piuttosto complicata.
Poi, grazie a un amico, c’è l’incontro con la kinesiologia; per Ludmilla è un’illuminazione: «Non sapevo esistesse il modo per andare a colloquiare direttamente con il sistema di una persona, volevo assolutamente approfondire quella conoscenza».

Nel frattempo, però, la mamma di Ludmilla si era davvero stancata e stava cercando di vendere.
Si trattava di decidere: restare a Milano o prendere in mano la gestione di Valtidone Verde, affrontando un cambio di vita, con tutto quello che comparta avendo poi due figlie.

La decisione non è un mistero, visto che Valtidone Verde è oggi una bellissima realtà che ospita un laboratorio del gusto – dedicato principalmente al pane e al riconoscimento delle erbe spontanee e al loro uso – e un centro olistico dove scoprire i benefici della kinesiologia.

Circa 3 anni fa insieme al altre 5 aziende, Valtidone Verde ha inoltre dato vita a Tra Le Terre: una rete di impresa al femminile che unisce 6 agriturismi del pavese, tutti a conduzione familiare e ognuno con un’offerta specifica.

Tra Le Terre si è data un obiettivo chiaro e ambizioso: fare un evento all’anno capace di avere un impatto positivo sugli altri.

Così nell’anno di Expo è stato creato IFE!, il vino delle donne per le donne: un blend di chardonnay del 2013 con un giovane pinot nero vinificato in bianco per creare un vino di carattere che esprimesse l’unione della freschezza di una giovane donna con l’esperienza di una più matura.
Ne sono state prodotte 1.000 bottiglie donate all’associazione !Donna a sostegno di un progetto al femminile che ha avuto una copertura mediatica importante.

Il 2016 è stata la volta di un evento a invito pensato per promuovere le eccellenze enogastronomiche del territorio grazie a una giornata condotta dal critico enogastronomico Edoardo Raspelli.

Gli eventi successivi? Qui tutti gli aggiornamenti.

***

Valtidone Verde | Azienda Agricola e Bioagriturismo
Casa Canevaro, 3 – Zavattarello (PV)
www.valtidoneverde.it
contatti: ludmilla@valtidoneverde.it | 0383.589668 | 335.7462776

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *