Sentiero del Tidone

Sentiero del Tidone

Un sentiero di 69 km da percorrere a piedi, in bici o a cavallo costeggiando il torrente Tidone, dalla confluenza nel Po fino alla sorgente, passando per la Diga del Molato.
Dal 2015 la Val Tidone può essere attraversata seguendo un percorso inconsueto, ma molto più naturale: usando il Sentiero del Tidone, in tutto o in parte, grazie a tanti punti di accesso.

L’importante opera di valorizzazione turistica e ambientale – che consente di scoprire la bellezza e la varietà paesaggistica della valle – è stata interamente realizzata da un gruppo di volontari, che oggi continua a curarne la manutenzione con passione e costanza.

Ma partiamo dall’inizio. Siamo nel 2012 e un piccolo gruppo di amici – appassionati di cavallo, trekking e di mountain bike – inizia a immaginare di collegare la confluenza del Tidone alla sua sorgente risalendone il corso.
Studiata la possibilità sulla carta, il gruppo inizia ad ampliarsi e nel 2012 dà vita all’associazione Sentiero del Tidone.
Partono i lavori effettivi: oltre un anno e mezzo di attività, ricavata nel tempo libero degli aderenti, per arrivare alla realizzazione di un percorso in alcuni punti tracciato ex novo e in altri ricavato dalla riapertura di vecchi sentieri (per esempio lungo il sentiero dei Mulini).

Determinante, per tutta la realizzazione dell’ambiziosa opera, è stato l’appoggio del Consorzio di Bonifica, fin dall’inizio molto sensibile al progetto, che ha gestito la richiesta delle concessioni governative per l’utilizzo del sentiero (dal momento che esso risiede quasi interamente su aree demaniali).

Nella primavera del 2014 viene inaugurato il primo percorso di 45 km, che attraversa ben 7 Comuni del versante piacentino: Rottofreno, Sarmato, Borgonovo per arrivare a Pianello Val Tidone e salire a Nibbiano, Caminata e Pecorara.
A questo punto, sfruttando un sentiero esistente che costeggia la Diga del Molato, si sono poi aggiunti altri 5 km nel versante pavese, fino a Le Moline, frazione nel Comune di Zavattarello.
Nell’agosto del 2015 il Sentiero è stato completato, raggiungendo la sorgente (2 km. oltre Pozzallo), per una lunghezza complessiva di 69 km. di natura che attraversano due regioni: Emilia Romagna e Lombardia.

Fatta esclusione per i pochi chilometri in cui si distanzia dal torrente e utilizza brevi tratti di strade secondarie in asfalto, il Sentiero si presenta per la quasi totalità con fondo in terra battuta o ghiaia e prevede l’attraversamento del torrente in 6 punti tramite guadi, che però possono essere facilmente evitati da ciclisti e pedoni grazie a brevi varianti puntualmente indicate con apposite tabelle.

L’associazione Sentiero del Tidone si è occupata anche della realizzazione e dell’installazione di un’ampia e puntuale cartellonistica e delle bacheche informative, che migliorano la fruizione turistica del sentiero.

Tutte le informazioni sul Sentiero del Tidone, le mappe e le tracce gpx sono presenti sul sito, mentre la versione cartacea della mappa si trova allo Spazio Confluenze di Nibbiano e all’InfoPoint di Castel San Giovanni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *