Il Fucorè

Il Fucorè

Un terrazzo da 100 mq non era sufficiente: era pur sempre il terrazzo di un appartamento nell’hinterland milanese e Elisabetta Tagliabue era stanca, stressata da una vita scandita dai ritmi della sua attività di amministrativa in città e troppo lontana dagli ampi spazi verdi di cui sentiva il bisogno.

È nata così la ricerca di una vita diversa, per lei e per la famiglia, che l’ha portata in Val Tidone. Qui ha trovato paesaggi ampi e persone altrettanto aperte.
E una bella casa con 4 ettari di terreno e un bosco di robinia perfetto per le api.

Ecco come è nato Il Fucorè: azienda agricola dove si produce dell’ottimo miele e dove si può trovare ospitalità dal momento che è attivo un B&B: 2 camere che si affacciano su 3 ettari di terreno con 800 alberi di frutto! Una vera meraviglia!

Oggi Il Fucorè ha oltre 60 arnie.
«L’apicoltura non è un lavoro, è una missione; – dice Elisabetta – le api sono importantissime e stanno regredendo. Occorre una grande cura: quella un po’ innata nell’universo femminile».

Elisabetta è felice Elisabetta è molto felice della scelta fatta e anche gratificata da numerosi premi vinti tra i quali ne cita uno con grande piacere, per la motivazione: “Cura le api come se fossero figli”.

***

Il Fucorè| Azienda Agricola di Elisabetta Tagliabue
Via San Biagio 189 – Borgonovo V.T. (PC)
contatti: 347 1106764 – betty@ilfucore.it
www.ilfucore.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *